mercoledì 21 marzo 2012

La pastiera Napoletana

.
Questa e' la ricetta originale che mia Nonna Margherita dono' a mia madre quando sposo' papa'.
Piu' che un invito a cucinare la pastiera napoletana era un comando: Questa e' la ricetta, feccela a mio figlio che ci piace, e gliela fai come gliela faccio io perche' quella e Mamma' e' semp' a Meglio'!
Mia Madre, poverina non e' Napoletana e' Molisana di Campobasso e certe cose... non le conosceva, ma si e' subito adeguata con abilita' e destrezza e vi assicuro che la sua pastiera ormai non ha paragoni!
In Molise fanno una torta simile ma non usano il Grano Cotto ma il riso cotto nel latte. E' un'altra cosa... non ingannatevi!
A me e' sempre piaciuta a colazione, insieme a mio padre con il cucchiaino e la tazzulella di caffe'.. via a scavare nella ricotta dolcissima... hmmmmmm

Per un periodo lunghissimo di tempo, la pastiera era un dolce esclusivo delle feste di Pasqua.
Si poteva acqustare il grano cotto solo in questo periodo di tempo!
Ora il businnes delle pasticcerie e la richiesta di mercato fa si che tutti possimo, bene o male trovare il grano quando e come ci pare! Anche su internet!
Tuttavia la tradizione rimane!
Almeno 1 pastiera deve essere infornata per celebrare la Santissssssima Pasqua perche' si sa che  A Napoli si festeggia con la pancia!

Tuttavia in ogni casa Napoletana che si rispetti a Pasqua si fa la guerra! e Pure a Natale!
A Pasqua con la Pastiera ed a natale con gli Struffoli.
Benche' tutti abbiano gia' mangiato abbondantemente, all'ora del Dessert, si scatenano, le nonne, le zie, le suocere, le cognate e magari anche le figlie ... DOVETE PROVARE ALMENO UN PEZZETTO DI OGNI PASTIERA !!
Perche' nessuna delle donne di casa si tirerebbe indietro dal preparare LA SUA PASTIERA per Pasqua... quindi ci si ritrova con 5 o sei diverse pastiere a tavola... e si devono finire! Perche' se no poi chi se le mangia ? He? Dopo il Lunedi' dell'angelo si sa, le donne formalmente stanno A DIETA ! E non mi tentate con la Pastiera!
Che risveglio!

Ma ricordatevi, Non c'e' una versione della Pastiera... per questo si inaugura la lotta!
A chi paice secca, a chi piace umida, a chi con la goccina di latte che ancora fuoriesce dal ripieno se lo premi...
Con e senza canditi... canditi di ma frullat, solo scorzette di arance... niente cedro... con la cioccolata tra la ricotta ( questa non e' originale ma c'e' chi lo fa!!!)

Quidni eccovi la ricetta di Nonna... e spero vi piaccia!
ANYWAY !!!

The first step! PASTA FROLLA.

Si puo' preparare quando si ha tempo poi la si mette in freezer e la si scongela il giorno prima rigorosamenteprima in frigo e poi le ultime 4 ore fuori!

INGREDIENTI per la PASTAFROLLA

  • 1 Kg di Farina
  • 5 Rossi d'uovo
  • 2 Uova intere
  • 250 gr. Burro o Margarna
  • 1 Zucchero Vangliato in bustina
  • 2 t.s. Liquore serio tipo Contreau
  • mezza buccia di limone grattuggiato
  • un pizzico di sale

PREPARAZIONE


Softer Pastiera
Preparare la farina ( ma solo 800 gr.) sulla spianatoia e fare un buco al centro.
Inserire tutti gli elementi liquidi e solidil uova, zucchero, burro a temperatura ambiente etc..
Con l'aiuto della forchetta mischiare tutti gli ingrendient nel cerchio come se si volesse sbattere la frittata, quindi lavorare lasciando incorporare apoco a poco la farina.
Quando la pasta e' morbida, liscia e, se tagliata, presenta delle bolle d'aria all'interno e' PRONTA.

Potete quindi stenderla con il mattarello ed adagiarla nel ruoto badado a lasciare un pezzo di pasta da parte per le striscie di decorazione.


INGREDIENTI per la FARCITURA

Kooked Grain


  • 1 Kg di Grano Cotto
  • 1 Kg Zucchero
  • 1 Kg Ricotta Cheese
  • 7 Rossi d'uovo
  • 7 Uova
  • Estratto di Vaniglia
  • Frutta candita
  • 3 ampolle di "estratto di fiori di arancio
  • sale
  • cannella
  • buccia di limone grattuggiato
  • 100-200 ml di latte



PREPARATION

Dry Pastiera
Mescolate e Setacciate la ricotta.
Aggiungete le 14 uova ( 7 intere e 7 rossi)
Aggiugete il grano cotto
Aggiungete gli aromi
Riempite la vostra forma di pastafrolla con questo composto.
Decorate con le strisciette di pastafrolla
Infornate a forno moderato (150-180°C ) per 1 ora e mezza.



Volete provare un'altra versione ??? Scopritela su   nel Blog di MammaFrancesco!

2 commenti:

  1. Mi è venuta l'acquolina...speriamo bene!

    Libera

    RispondiElimina
  2. grazie per avermi linkato!
    ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Recent Visitors