martedì 28 febbraio 2012

Risotto semplice alla Zucca

Questo risotto e' uno dei miei cavalli di battaglia!
E' squisito, richiede pochissimo tempo, e' salutare e piace quasi a tutti!
Lo sto cucinando proprio or ora mentre scrivo!

INGREDIENTI per 4 persone
( se un invitato mania quanto mio marito direi per 2 persone e mezzo... il mezzo e' mio figlio duenne che mangia quasi quanto il padre ed io resto quasi sempre a bocca asciutta... AH! Le gioie della famiglia!)

1 Cipolla Grande
800 gr di zucca ( ancora da pulire quindi direi al netto 500 gr.)
350 gr. di riso per risotti ( Carnaroli o Arborio)
Olio d'Oliva ( piu' ce ne e meglio e' per il gusto ma non per la linea)
Parmigiano Reggiano ( vedi sopra)
Dado da brodo vegetale

PREPARAZIONE

Utilizzare una pentola con fondo pesante, io utilizzo la pentola in ferro.
Mondare la zucca, tagliarla a pezzettini piccoli e lavarla.
Tagliare la cipolla e lasciarla soffriggere a fuoco basso in Olio d'Oliva tanto da farla diventare trasparente.
Aggiungere la zucca, 500 ml di acqua bollente in cui avete fatto sciogliere il dado, coprire e lasciar cuocere il tutto per 20 minuti.
Al termine di questo tempo, scoperchiare, frullare tutto con il frullatore ad immersione, versare il riso, eventualmente aggiungere altra acqua e coprire.
Regolare il timer ogni 5 minuti e girare regolarmene affinche' non attacchi o non assorba tutta l'acqua e risulti secco e non cremoso!
Quando il riso risultera' cotto, generalmente dopo 30 minuti, togliere dal fuoco, aggiungere il parmigiano, girare per ottenere la mantecatura, servire a tavola e ...


BUON APPETITO!





Trucchetti - La Sbianchitura della Pasta ovvero come conservare la Pasta Fresca

Fonte del Trucchetto
La cuoca Alessandra Spisni

Prima di tutto "MAI congelare la sfoglia"!

Eccezione fatta per i tortellini, a mali estremi, e congelati freschissimi.

La sbianchitura è il rimedio ottimale per poter disporre di pasta fresca quando la si desidera, inoltre in pasta come le stelline,le troverete migliorate, perchè uniformerete i sapori.

La pasta sbianchita si conserva in frigo a 4° per tre o quattro giorni al massimo, aperta!  Non chiudere la sfoglia in plastiche sacchetti, ecc.. Al massimo, un tessuto di cotone che la lasci respirare, perche' l'unico nemico della pasta e la muffa, quindi o secca o sbianchita ma sempre a contatto con l'aria (quella del frigo è più che sufficiente).

Ecco come fare a sbianchire la pasta:
Porta a bollore acqua salata in una pentola alta.
Appena confezionata la pasta tuffare un quantitativo modico nell'acqua bollente
appena sale a galla toglierla con mandolino o schiumarola.
Lasciare raffreddare ed asciugare su di un piano pulito (vassoio o piano vucina).
Girarla sui due lati e se occorre asciugarla con carta da cucina nell'eccesso di acqua.
Una volta asciutta ed indurita all'esterno conservare in frigo in una terrina o contenitore aperto.
Quando la si deve cuocere la si tratta come se fosse appena fatta: è cotta quando la pancia tende a gonfiarsi.


lunedì 27 febbraio 2012

Trucchetti - Frittura di Pesce

Consiglio dello Chef Renato Salvatori

Affinche' il fritto risulti piu' leggero ed incameri meno olio infarinate il vostro pesce, pulito, spianto ed asciugato in farina e pangrattato.

Trucchetti - Fondere il Formaggio

Pittosto che proporvi l'intera ricetta appena vista alla Prova del cuoco vi segnalo il trucchetto piu' interessante!
Per far sciogliere' bene del formaggio per fare una crema per condire una pasta o in questo caso gli gnocchi aggungete in una padella antiaderente della panna ed un rosso d'uovo.
L'uovo aiutera' al crema ad addensarsi e la renderea' piu' cremosa...

Profiterolles Salati con Prosciutto e Robiola

Vista a - La Prova del Cuoco
Ricetta del Cuoco Sergio Barzetti

Un ottimo antipasto! Fantastico da servire durante una festa e si presta secondo me a molte reinterpretazioni. Un' altra ricetta di Sergio "Alloro" Barzetti!

INGREDIENTI

  • 250g di acqua
  • 150 g di farina
  • 4 uova
  • 50 g di burro
  • 250 g di robiola
  • 50 g di prosciutto cotto
  • prezzemolo q.b.
  • noce moscata
  • sale
  • olio di semi di arachidi q.b.

Se la ricetta fosse della Spisni qua troveremmo Squacquerone e Mortadella!
Ma anche Vegetariani con Ricottina e Spinaci Freschi.
Tonno pomodoro e Maionese etc...
E voi cosa suggerite ???

PREPARAZIONE

  • Preparare la pasta per bignè mettendo in acqua calda il burro ed un pizzico di sale;
  • Dopo essersi sciolto il burro, aggiungere la farina e togliere un po’ dal fuoco lavorando con un mestolo di legno;
  • Riportare sul fuoco e far formare una crosticina;
  • Mettere il composto in una ciotola e poi aggiungere un uovo per volta amalgamando per bene; 
  • Nel frattempo, scaldare l’olio di semi di arachidi;
  • A parte incorporare la robiola con il prosciutto tritato;
  • Realizzare delle palline e friggerle in pentola;
  • Sul finale aumentare leggermente la temperatura dell’olio in modo che  si faccia un piccolo buco;
  • Farcire con un sac a poche dopo aver bucato il bignè;
  • Sistemare su un piatto i bignè, intervallando con un po’ di composto nel piatto;
  • Aggiungere del prezzemolo.


I Cannoli Siciliani

Vista a - La Prova del Cuoco
Ricetta del Cuoco Natale Giunta


Questa e' la ricetta Tradizionale Palermitana dei famosi CANNOLI !
Per poterli preparare si ha bisogno delle forme specifiche per pasta da cannolo o in alternativa i cannoli si possono prendere gia' pronti in pasticceria ( logicamente una pasticceria siciliana!)
TUTTAVIA !!! La ricetta non riporta dosi esatte che in pasticceria sono fondamentali.
Inoltre vi sono mille e passa accorgimenti da tenere presente quando si prepara questo dolce.
Per saperne di piu' vi rimando al blog: Dolce Mania per la Pasticceria
 La cuoca mi e' sembrata seria e professionale... provare per ... MANGIARE !

                                   INGREDIENTI


  • zucchero
  • burro
  • farina
  • cacao
  • sale
  • marsala
  • arance candite
  • 1 kg di ricotta di pecora
  • 400 g di zucchero
  • cannella
  • frutta candita
  • pistacchi



  • PREPARAZIONE



  • Sciogliere il burro nel microonde;
  • Nel robot da cucina unire lo zucchero, la farina, sale, cacao, marsala, uova, burro;
  • Stendere la pasta scura per realizzare i cannoli;
  • Realizzare dei dischi, spellenare i bordi con l’uovo e poi realizzare la forma;
  • Friggere con olio d’arachidi a temperatura bassa;
  • Nel ripieno mettere ricotta di pecora, zucchero, cannella e mischiare per bene;
  • Aggiungere le scaglie di cioccolato;
  • Inserire il ripieno ed aggiugere le scaglie di cioccolato, pistacchi e canditi;
  • Stendere dello zucchero a velo;
  • giovedì 16 febbraio 2012

    Cannelloni di Magro

    Vista a - La Prova del Cuoco
    Ricetta della cuoca Alessandra Spisni

    INGREDIENTI

    • 1 kg di ricotta
    • 150 g di grana grattugiato
    • 1 uovo
    • prezzemolo
    • sale e noce moscata
    • prezzemolo trito
    • 3 uova
    • 300 g di farina per sfoglia
    • 1 litro di latte
    • 60 g di farina
    • 90 g di burro
    • 500 g di pomodoro passato
    • 1 scalogno
    • 50 g di burro
    • sale grosso
    • 50 g di grana grattugiato
    I cannelloni di Magro, tipici della tradizione Bolognese, Sono ripieni esclusivamente di formaggi!
    Se si vuole si possono aggiungere all' impasto del ripieno circa 400 gr. di Spinaci lessati o di eventuali altre verdure a foglia verde.

    PREPARAZIONE

    • Preparare la besciamella scaldando a parte il latte con sale grosso e noce moscata;
    • In un’altra pentolino mettere il burro e fare il roux con la farina;
    • Mischiare entrambi i composti e mescolare per bene fino ad ottenere una bella besciamella;
    • Nel frattempo, mettere la salsa di pomodoro con burro ed uno scalogno tagliato a pezzettini soffritto in precedenza;
    • Mischiare la ricotta con il grana, il prezzemolo, sale, ed un uovo;
    • Nel frattempo, preparare la pasta e poi stendere per bene;
    • Ralizzare dei quadrati e sbollentare in acqua calda e salata;
    • Passare nell’acqua fredda la pasta, asciugare e poi aggiungere il ripieno nei cannelloni;
    • Disporre su una teglia da forno i cannelloni con sotto un po’ di pomodoro;
    • Aggiungere poi la besciamella, poi il pomodoro, il grana e proseguire ;
    • Cuocere per 20 minuti a 180°C;

    Ravioli DOLCI di S. Valentino ma anche no!

    Vista a - La Prova del Cuoco
    Ricetta della cuoca Anna Moroni

    INGREDIENTI

    • 200 g di farina 00
    • 200 g di semola rimacinata di grano duro
    • 75 g di cacao amaro
    • 1 cucchiaino di caffè
    • 4 uova
    • 1/2 bicchiere d’acqua circa
    Ripieno:
    • 200 g di cioccolato fondente
    • 150 g di cioccolato gianduia
    • 300 g di panna da montare
    • 2 cucchiai di rum
    • 50 g di gocce di cioccolato
    • 60 g di ricotta di pecora

    PREPARAZIONE

    • Unire nel mixer le due farine, il cacao, il caffè, le uova e l’acqua q.b.;
    • Far riposare la pasta ottenuta;
    • Nel frattempo, tagliare il cioccolato gianduia e fondente;
    • Mettere in un pentolino la panna con il cioccolato in modo di far sciogliere;
    • Rappreddare il composto;
    • Setacciare la ricotta ed aggiungerlo al pentolino con le gocce di cioccolato ed il rum;
    • Tirare la sfoglia con la nonna papera;
    • Spennellare con l’acqua le strisce;
    • Disporre il ripieno sulla strisce;
    • Chiudere la pasta realizzando dei ravioli ed eliminare per bene l’aria;
    • Friggere i ravioli in olio di arachidi caldo;
    • In alternativa, si possono anche bollire i ravioli di San Valentino;
    • Aggiungere lo zucchero a velo e servire da freddi;

    I Cordon Bleu di Pollo alla Anna Moroni

    Vista a - La Prova del Cuoco
    Ricetta della cuoca Anna Moroni

    INGREDIENTI

    • 6 fettine di petto di pollo
    • 100 g di prosciutto cotto
    • 6 fettine di formaggio
    • sale-pepe-farina
    • 1 uovo – pangrattato
    • olio extravergine d’oliva o d’arachidi

    PREPARAZIONE

    • Schiacciare un pò il pollo, distendere sopra il prosciutto cotto, il formaggio e chiudere a libro fissando con uno stecchino se necessario;
    • In alternaviva del pollo si puo’ usare la vitella;
    • Passare nella farina, nell’uovo sbattuto e leggermente salato  e pangrattato;
    • Friggere nell’olio extravergine d’oliva caldo;
    • Mi raccomando, l’olio non deve esser troppo forte altrimenti si brucia la carne;
    • Cuocere da entrambi i lati per 5 minuti a lato;
    • Far asciugare bene dall’olio in eccesso;
    • Servire calde con un’insalatina;

    Torta soffice al cacao (senza uova e burro)


    INGREDIENTI

    200g di farina 00
    175g di zucchero
    75g di cacao amaro
    450g di latte - yogurt o ... tristeissima acqua

    lievito per dolci
    40g di olio di mais o girasole


    PROCEDIMENTO
    Setacciare la farina, unire il lievito e lo zucchero, successivamente l'olio e il latte e mescolare.

    Versare in una tortiera e cuocere a 180° per circa 45 minuti.
    A piacere guranire con zucchero a velo.
    Si può usare come base da farcire, ottima inquanto morbida e umida.


    mercoledì 15 febbraio 2012

    Spatzle con crema di lattuga e speck

    Vista a - La Prova del Cuoco
    Ricetta dello Chef SERGIO BARZETTI 

    

    INGREDIENTI

    • 200 g di farina
    • 3 uova
    • 80 g di speck a fette
    • 1 cucchaio di olio
    • 1 mazzetto di prezzemolo
    • 4 foglie di sedano verde
    • 4 rametti di maggiorana
    • 1 cimetta di rosmarino
    • 3 foglie di alloro
    • sale
    Per la crema di lattuga:
    • 1/2 litro di latte intero
    • 3 cucchiai di amido di mais
    • 1 piccolo cespo di lattuga
    • 1 scalogno
    • 40 g di grana
    • sale e pepe

    PREPARAZIONE

    • Unire in una ciotola, le tre uova, erbe aromatiche tritate,sale, farina e latte;
    • Far riposare per un’ora in frigorifero;
    • Preparare dell’acqua profumata con alloro;
    • Tagliare uno scalogno e metterlo in padella con olio ed una foglia di alloro;
    • Aggiungere la lattuga tagliuzzata;
    • Scottare appena, togliere l’alloro, aggiungere sale, pepe, latte e far raggiungere l’ebollizione;
    • Stemperare con acqua l’amido di mais e poi unire in padella;
    • Frullare il tutto per fare la crema;
    • Su una pentola disporre la grattuggia e realizzare gli spatzle con il composto fatto inizialmente;
    • Farli rappreddare in acqua fredda e poi metterli in una teglia con olio se si decide di farne tanti;
    • In alternativa, scolarli e metterli in padella calda;
    • In padella, mettere olio, speck ed alloro;
    • Poi aggiungere gli spatzle con parmigiano;
    • Disporre sul piatto la crema ed aggiungere gli spatzle.

    TORTA SALATA TRENDY

    Vista a - La Prova del Cuoco
    Ricetta della Sig.ra Sara da Muggiò


    
    INGREDIENTI
    • 250 g di farina 00
    • 1 cucchiaino di sale
    • 1 cucchiaino di lievito per torte salate
    • 100 g di acqua tiepida
    • 100 g di olio di oliva
    • 5 uova
    • 1 cucchiaio abbondante di grana
    • 1 pizzico di sale e pepe
    • 300 g di wurstel grandi
    • 300 g di provolone dolce
    PREPARAZIONE
    • In una ciotola di plastica, mettere la farina, il sale, il lievito, l’olio ed acqua;
    • Chiudere la ciotola e scuotere per bene per impastare il composto;
    • Mescolare ancora con un cucchiaio;
    • Prearare una teglia con carta da forno;
    • Disporre sopra l’impasto e distenderlo bene;
    • In una ciotola, mettere le uova, il parmigiano, sale e pepe;
    • Tragliare i wurstel per lungo a metà;
    • Tagliare il provolone a quadretti;
    • Disporre sulla torta i wurstel ed il formaggio;
    • Aggiungere il composto di uova;
    • Cuocere a 180°C per mezz’ora circa;

    lunedì 13 febbraio 2012

    La Ribollita - Cabbage and Beans Soup



    This is a typical Soup from Tuscany, eat generally on Friday but than re-heated the days after so the name, "ribollita" that means brought back to boil.
    There are many different way to prepare this fantastic soup, here you can read my way of bring it to the table.
    It might resable the more famous minestrone soup but to be a real ribollita it must be cooked with withe beans and two different type of cabbage, the savoy cabbage and the black cabbage typical of Tuscany.
    When the last one is difficult to find you can use instead any other kind of cabbage in order to have at least two!
    Logically the tastewill not be the same but the soup will get a very peculiar taste anyway.


    Cavolo Nero

    INGREDIENTS:



    2 Potatoes
    1 Onion
    1 Swiss chard
    4 Carrots
    250 gr Cavolo Nero
    250 gr Savoy Cabbage
    250 gr White Beans
    2 Tomatoes
    1 stick of Celery
    1 Leek
    Thyme
    Rosemary
    Vegetable Stock
    Old Bread or Toasted Bread
    Extra virgin Olive Oil


    PREPARATION:
    Cut the onion in small pieces and fry them.
    Cut the celery, the carrots and the leek and add it to the onion.
    When this veggies have nicely fried add all the other vegetables and the stock.
    Add some hot water little by little cause the soup has to cook but result quite solid and creamy.
    When the veggies have start to get softer add also the beans and keep on cook the soup till all the veggies result soft.
    When the soup is ready, with the help of a blender, mix some part of the veggies to give the soup a smoother texture but still with pieces.
    Serve it hot pured over the bread and with a touch of extra virgin olive oil.

    La Ribollita

    Zuppa tipica Toscana di umili origini... per questo ancora piu' gustosa!
    Vi sono moltissime varianti di questa fantastica zuppa vi propongo qui la mia personale versione.
    Logicamente, come nel minestrone, piu' verdure ci sono piu' gustosa sara' la zuppa.
    Ma per essere una zuppa "ribollita" non possono mancare i due tipi di cavoli, e soprattuto quello nero ed i fagioli.

    INGREDIENTI:
    • 2 Patate Medie
    • 1 Cipolla
    • 1 Fscio di Cste di Bietole
    • 4 Carote
    • 250 gr  Cavolo Nero
    • 250 gr Cavolo Verza
    • 250 gr Fagioli Cannellini
    • Pomodori pelati
    • 1 Gambo di Sedano
    • 1 Porro
    • Timo e Rosmarino
    • Dado da Brodo Vegetale
    • Pane Casareccio secco o tostato
    • Olio extravergine d'Oliva

    PREPARAZIONE:
    Tagliare la cipolla a piccoli dadini e soffriggerla in olio extravergine d'oliva.
    Tagliare a dadini il sedano, le carote ed il porro e lasciate soffriggere con la cipolla.
    Aggiungere a questo punto tutte le atre verdure ed il dado.
    Aggiungere dell' acqua per la cottura a poco a poco poiche' la zuppa deve risultare densa e compatta e non brodosa.
    A meta' cottura aggiungere i fagioli e lasciare insaporire.
    Cuocere per un totale di 45 minuti o fin quando tutte le verdure non si siano ammorbidite.
    A cottura ultimata, con l'aiuto di un frullatore ad immersione, frullare parte della zuppa rendendo il composto cosi' ancora piu' cremoso ma con ancora tanti gustosi pezzi.
    Servire calda, magari ribollita il giorno dopo, su crostoni di pane secco o ben tostato.
    Condire con un bel giro di olio extravergine d'oliva  a freddo.


    domenica 12 febbraio 2012

    Soup of Pumpkin Mushroom and Barley


    Recipe by Laura Valente.

    INGREDIENTS:

    • 500 gr Pumpkin
    • 130-150 gr Barley
    • 150 gr of Champignons or Penny Bun - Italian Porcino
    • 1 Onion
    • 500 ml Vegetable Stock
    • 1 Garlic clove
    • Olive Oil or Butter
    • Salt and Pepper

    PREPARATION:

    Slice the onion in small pieces than fry them in olive oil or butter till golden brown.
    Cut the Pumpkin in small pieces and add it to the onion.
    Put the lid over the pan and cook the pumpkin with the help of some vegetable stock for about 20-30 minutes till it is nice soft.
    Put the pumpkin in the the blender and mix it till become a soft cream. If necessary add some more stock water.
    Add salt if necessary.

    Slice the mushrooms and fry them in a pan with the garlic.
    At the end remove the garlic.

    Cook the barley in salty water,  proportion of water with barley  1:3.

    Mix the three ingredient together and add some more water stock if necessary to make it nicely smooth.
    Add pepper and salt.
    Serve it hot.

    Crema di Zucca con Orzo e Funghi


    Also in English!

    Ricetta non ancora cucinata!
    Provala e dicci cosa ne pensi!
    Ricetta di Laura Valente improvvisata sul "sentito dire":


    INGREDIENTI:
    • 500 gr. Zucca
    • Olio o Burro
    • 1 Cipolla ( facoltativa)
    • Brodo Vegetale q.b.
    • 100 150 gr Funghi Champignons o Porcini
    • 1 Spicchio di aglio
    • 150 gr Orzo Perlato
    • Sale e Pepe
    PREPARAZIONE:
    Ricetta improvvisata sul sentito dire:
    Tagliare a dadini la zucca e rosolarla in un po' olio o burro dove si e' fatta soffriggere la cipolla.
    Coprire dopo un paio di minuti e cuocere a fuoco medio per circa 20-30 minuti finché la zucca non si sara' ammorbidita.
    Versare il composto nel bicchiere del frullatore e frullare il tutto fin quando non si sia ottenuta una crema omogenea aiutandosi con l'aggiunta di brodo vegetale.
    Regolare di sale.
    A parte, cuocere i funghi tagliati a listarelle in un soffritto di aglio ed olio.
    Rimuovere l'aglio a termine cottura.
    A parte, cuocere l'orzo in acqua salata in proporzione di 1:3.


    Mescolare i tre ingredienti crema di zucca, funghi, e orzo (con la propria acqua di cottura, se ne avanza o se non è troppa).
    Aggiustare con un po' di brodo se è troppo densa, aggiungere un po' di pepe e servire bollente.

    sabato 11 febbraio 2012

    Pinzimonio


    Pinzimonio is the name that we give to the sauce in which fresh raw vegetables get dipped. It's a light, healthy appetizer that can be served in any season serving with what the land offers.
    The best veggies to serve "in pinzimonio" are:

    • tomatoes
    • peppers
    • endives
    • onions (normal, spring or red)
    • salad with small leaves
    • cucumber
    • fennel
    • celery
    • avocado

    The Pinzimonio must be prepared only with:

    • pure extra virgin olive oil
    • lemon or vinegar
    • salt

    to which eventually according with taste, add:

    • basil
    • parsley
    • thyme
    • sage
    • chivesp
    • pepper
    • chili pepper
    • yogurt
    • mustard
    • etc...

    To create the pinzimonio sauce mix the olive oil with the herbs, the lemon/vinegar and the salt with the help of a fork or a whisk until it become an emulsion.

    Serve the veggies cut in small sticks arranged in a big serving plate to place in the center of the table with the oil in a small bowl placed in the center of the plate

    To serve individually use transparent glasses with the oil at the bottom and all the veggies arranged inside like small colored crayons.

    Pinzimonio



    Pinzimonio e' il nome che si da all'emulsione di olio extravergine di oliva ed erbe fresche nella quale si intingono verdure fresche e tagliate finemente.
    E' un fantastico aperitivo da servire a centro tavola o in porzioni individuali.
    Puo' essere servito in ogni stagione ma logicamente fa molta piu' gola in primavera quando sulla nostra tavola appaiono verdure gustosissime e fresche!

    Servite le verdurine tagliate a cubetti, bagnate di pinzimonio e servite in foglie di indivia belga come se fossero dei cucchiaini vegetali.




       
    Oppure:
    Tagliate le verdure a bastoncini e inseriteli in bicchierini da cocktail sul cui fondo avete versato un dito di pinzimonio, meglio se piuttosto solido.


    Oppure:
    Servite il Pinzimonio in ciotole al centro tavola e disponete tutte le verdure a disposizione dei commensali al centro tavola.




     INGREDIENTI:
        Come verdure suggerisce di utilizzare:
    • carote
    • indivia
    • cipolle
    • cipolline fresche
    • insalata a foglie piccole
    • finocchio
    • sedano
    • avocado
    • cetriolo
    • zucchine
    • pomodori
    • peperoni
    • radicchio
    • etc...
    Per il Pinzimonio:
    • Olio extra vergine di oliva
    ed a scelta:

    • limone o aceto balsamico
    • sale
    • basilico
    • prezzemolo
    • timo
    • erba cipollina
    • pepe
    • peperoncino
    • yogurt
    • mostarda

    PREPARAZIONE
    Mixare a mano o con un frullino l'olio, l'aceto o il limone e le erbe.
    L'emulsione non resta a lungo stabile quindi si consiglia, se non la si mischia a yogurt di rimestarla prima di servirla.



    Muffin con cuore di NUTELLA


    INGREDIENTI

    • 140 gr. di zucchero
    • 250 gr. di farina "00"
    • 1 cucchiaino di lievito in polvere
    • 1 cucchiaino di bicarbonato
    • 85 gr. di burro sciolto
    • 2 uova
    • 200 ml. di latte
    • 12 cucchiaini di Nutella (per circa 12 Muffins)

    PREPARAZIONE

    Scaldate il forno a 200°C. 
    Mescolate insieme gli ingredienti umidi, dopodiché aggiungete gli ingredienti secchi, mescolando finché saranno ben amalgamati, ma non eccessivamente altrimenti i muffin risulteranno duri. Versate un cucchiaio di impasto nei pirottini di carta, mettete al centro un cucchiaio di Nutella per ogni muffin e ricopritelo con altri due cucchiai di impasto. Cuocete per 15-18 minuti finché non saranno ben dorati in superficie.



    http://buonappetitoolandablog.blogspot.com/2013/10/muffin-con-cuore-di-cioccolato-si-li-ho.html
      

    Che cosa e' la Ribollita e sue varianti

    La Ribollita è sicuramente uno dei piatti tipici più conosciuti della tradizione gastronomica Toscana che potrebbe ricordare un minestrone per la grande varietà di verdure utilizzate per la sua realizzazione.
    Non c'è dubbio che la ribollita abbia un origine prettamente contadina infatti, sia il metodo di cottura utilizzato, sia la sua composizione suggeriscono che si tratta di un piatto molto umile.
    Il termine Ribollita infatti, significa "bollita di nuovo" e si riferisce al fatto che per preparare questo piatto si utilizzavano le verdure cotte avanzate dai pasti dei giorni precedenti e le si facevano cuocere nuovamente insieme al pane raffermo, con l'aggiunta di un filo d'olio d'oliva a fine cottura.
    Anticamente era tradizione preparare la ribollita il venerdì in grande abbondanza, con gli avanzi della settimana, in modo da poterne mangiare anche nei giorni seguenti facendola ribollire ogni volta.
    Naturalmente, in tutta la Toscana, ogni provincia e ogni città o paese ha la sua versione della ribollita che quindi non ha una ricetta standard ma presenta comunque una regola fondamentale: per chiamarsi davvero ribollita deve contenere obbligatoriamente i fagioli e due tipi di cavolo, il cavolo verza ed il cavolo nero.
    Proprio per la difficoltà di trovare una ricetta universale, il fantastico sito GialloZafferano.it  vi propone la ricetta della Ribollita così come viene preparata nella città di Firenze.

              http://ricette.giallozafferano.it/Ribollita.html

    Qui per avere piu' inforamzioni... e supportare la magica enciclopedia WIKIPEDIA:
             
              http://it.wikipedia.org/wiki/Ribollita

    Se si volesse dare un'occhiata a cosa ne combina lo Chef Jamie Oliver:

    http://www.jamieoliver.com/recipes/vegetarian-recipes/my-favourite-ribollita-la-mia-ribollita

    La ricetta per una rbollita veloce e veramente buona? Visitate La Mamma di Francesco!

    http://ricettemammafrancesco.blogspot.com/#!/2011/11/ribollita-veloce-di-rosy.html


    giovedì 9 febbraio 2012

    Timballo di Anellini alla Palermitana

    La ricetta, tipica siciliana,  e' interpretata dal cuoco NATALE GIUNTA

    Questa ricetta e' abbastanza lunga e complicata ma e' una cosa spettacolare!
    La ricetta, tipica siciliana,  e' interpretata dal cuoco NATALE GIUNTA.
    La si trova anche nel Gattopardo di Tomasi di Lampedusa e nel film omonimo di Luchino Visconti.
    Bisogna provarla...  peccato che in Olanda gli anellini siano quais impossibili da trovare!
    Anellini grandi! Non anellini pastina della Barilla mi raccomando...

    Per il timballo:
    • 600 g di anelletti
    • 1/2 kg di macinato misto di carne (manzo e maiale)
    • 1 cipolla-1 carota
    • 2 coste di sedano
    • 1 ciuffo diprezzemolo
    • 2 chiodi di garofano
    • 2 foglie di alloro
    • 14 fette di melanzana
    • 250 g di concentrato di pomodoro
    • 100 g di grana grattugiato
    • 200 g di pisellei surgelati
    • 1 pizzico di zucchero
    • 1/2 bicchiere di vino bianco
    • pangrattato q.b.
    • sale e pepe
    Per la besciamella:
    • 50 g di burro
    • 50 farina
    • 250 g di latte
    • noce moscata
    • sale e pepe
    PREPARAZIONE
    • In acqua calda e salata, cuocere gli anelletti;
    • In una forma di ciambellone, spennellare l’olio ed aggiungere il pangrattato;
    • In un pentolino a parte sciogliere il burro con la farina e poi aggiungere latte a freddo, noce moscata, sale e pepe per fare la besciamella;
    • In un pentolio, scaldare l’olio extravergine d’oliva ed aggiungere sedano, carota e cipolla tritati;
    • Una volta rosolato, aggiungere il macinato misto e cuocere aggiungendo il vino bianco, prezzemolo, piselli e concentrato e mescolare per bene, coprire con acqua, aggiungere i chiodi di garofano, pepe, sale, zucchero, alloro e coprire;
    • Lasciar cuocere per un’ora e mezza;
    • Scolare la pasta ed amalgamare il tutto aggiungendo il grana e la besciamella;
    • Tagliare la melanzana realizzando 14 fette;
    • Friggere le melanzane in olio caldo e lasciarle asciugare dall’olio;
    • Disporre le melanzane nella forma di ciambellone;
    • Versare la pasta con il ragù nella forma, aggiungere della mollica di pane e grana;
    • Cuocere in forno per 40 minuti;

    martedì 7 febbraio 2012

    Muffin al cavolfiore profumato alle spezie


    Ricetta di Simonetta Garzon

    INGREDIENTI

    • 180 gr farina tipo 00
    • 3 uova 
    • 10 cl di latte fresco intero
    • 10 cl di olio d'oliva
    • 60 gr di un buon pecorino stagionato
    • 120 gr cavolfiore 
    • 1 cucchiaino lievito in polvere 
    • 1 cucchiaino di curry macinato 
    • ½ cucchiaino curcuma macinata 
    PREPARAZIONE

    Cucinate al vapore il cavolfiore diviso in cimette e tenete da parte.
    Sbattere uova latte olio e formaggio grattugiato. Aggiungere le spezie, il cavolfiore, la farina e per ultimo il lievito.
    Distribuire in stampini da muffin in carta (o stampini normali imburrati e infarinati). Passare in forno già caldo a 180 gradi per 20 minuti. Infilare uno stuzzicadente per verificare la cottura (deve uscire asciutto). Sfornare e servire una volta raffreddato.

    lunedì 6 febbraio 2012

    Zuppa di Broccoli e Fagioli

    Zuppa di Broccoli e Fagioli

    INGREDIENTI
    • 500 gr di pomodori  a pezzettoni
    • 500 gr di fagioli "tipo" Cannellini
    • 300 gr di cime di Broccoli
    • 200 gr Pasta Fresca
    • 1 Grande Cipolla
    • 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
    • Olio d'Oliva
    • Sale e peperoncino o olio santo a piacere

    PREPARAZIONE
    Affettare la cipolla e soffriggerla, in olio d'oliva, fino a farla imbiondire.
    Aggiungere il concentrato di pomodoro e far insaporire.
    Aggiungere i pezzettoni e far cuocere il sughetto per un 5-8 minuti.
    Scolare e lavarei fagioli ed aggiungerli al sughetto. Girare per 2 minuti.
    Aggiungere 1 litro e mezzo di acqua bollente ed 1 dado vegetale.
    Quando la zuppa bolle immergere le cime di broccoli e far cuocere per circa 20 minuti.
    Usare acqua salata e brodo della zuppa per cuocere la pasta fresca ed aggiungere a cottura ultimata alla zuppa.
    Servire con crostoni di pane, olio d'oliva a crudo ed a piacere ( piacere mio si intende!) spolverizzare del peperoncino forte...
    Successo assicurato... piace anche ai bambini ( o per lo meno al mio!)

    Ravioli di Mortadella ai Formaggi


    Ravioli di Mortadella ai Formaggi


    La ricetta e' della Maestra in cucina Alessandra Spisni della Vecchia Scuola Bolognese - http://www.lavecchiascuola.com/


    INGREDIENTI
    • taleggio
    • gorgonzola
    • sale
    • pepe
    • panna
    • mortadella
    • 2 patate lesse

    PREPARAZIONE
    • Far sciogliere nella panna il gorzonzola ed il taleggio, da usare come sugo;
    • L’impasto è fatto con farina di grano tenero ed uova;
    • Per il ripieno lessare le patate schiacciarle, formaggio grana, mortadella, noce moscata;
    • Disporre sulla pasta stesa il composto ed aggiungere il prezzemolo;
    • Chiudere la sfoglia eliminando l’aria ed usando la ruota per la pasta;
    • Cuocere in aqua calda e salata i ravioli;
    • Disporre sul piatto il sugo di formaggio e poi impiattare i ravioli;

    Ravioli di Patate e Menta - Culurgiones

    Ravioli di Patate e Menta - Culurgiones

    Ricetta Tipica Sarda

    INGREDIENTI
    • cipolla
    • aglio
    • menta
    • 200 g caprino
    • 1 kg di patate lesse
    • 200 g pecorino
    PREPARAZIONE

    Impastare le patate schiacciate con il formaggio caprino, 100 g di pecorino sardo;

    • Fare un soffritto di menta, cipolla ed aglio;
    • Aggiungere anche questo nella ciotola con le patate per il ripieno;
    • Fare un impasto con semola di grano duro, uova ed acqua;
    • Stendere la pasta con la nonna papera, fare con una formina tonda il raviolo, disporre il composto e poi chiudere a metà;
    • Preparare il sugo per con i pomodorini o una latta di pomodori pelati;
    • Nel frattempo, cuocere in acqua calda e salata i ravioli ripieni (culurgiones);
    • Disporre sul piatto il sugo ed aggiungere i ravioli con un altro pò di sugo;
    • Aggiungere del pecorino sopra;

    Manzo brasato con le cipolline

    Vista a - La Prova del Cuoco
    Ricetta delle Sorelle Landra

    INGREDIENTI

    • 800 g di codone di manzo
    • 20 cipolline
    • 1 cucchiaio di olio exo
    • 1 foglia d’alloro
    • 1 bottiglia di vino bianco secco
    • qualche bacca di ginepro
    • 1 cucchiaio di farina
    • eventuamente del poco
    • 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • sale e pepe a piacere

    PREPARAZIONE

    • Mettere a bagno per una notte il codone con le cipolline, nel vino bianco;
    • Asciugare la carne e rosolare in pentola per sigillare la carne su tutti i lati;
    • Aggiungere il vino bianco della marinata;
    • Tagliare a pezzi le cipolline ed aggiungerle in pentola;
    • Schiacciare le bacche di cinepro ed aggiungerle in pentola;
    • Lasciare in cottura per 3 ore a fuoco basso;
    • Avvolgere la carne nella carta stagnolo;
    • Frullare nella pentola le cipolline;
    • Cuocere la farina con il brodo ed aggiungerlo per addensare nelle cipolle frullate;
    • Tagliare i carciofi e cuocerli in padella con l’olio evo;
    • Realizzare un letto di carciofi e disporre la carne tagliata a fette;
    • Aggiungere il sughetto sopra alla carne;
    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

    Recent Visitors