martedì 26 marzo 2013

Keugelhopf o Gugelhupf o Kugelhupf

Questa ricetta mi e' stata donata da Quantic Foam 
sul nostro Gruppo Facebook

Un Wiki al giorno toglie l'ignoranza di torno: 

Gugelhupf o Kugelhupf è un termine usato nella Germania Meridionale, in Austria, in Svizzera, in Tirolo e in Alsazia per indicare un tipo di torta. Nella Repubblica Ceca è chiamato bábovka, in Polonia babka, in Croazia, Slovenia, Bosnia ed Erzegovina e Serbia è chiamato kuglof. In genere ha la forma di un toroide, come una ciambella. Analogamente al dolce Ebreo kugel, la parola “gugelhupf” deriva dal termine Alto tedesco medio “Kugel”, che significa palla o globo.
Un tipo comune di Gugelhupf consiste in un soffice impasto lievitato che contiene uvetta, mandorle e brandy di ciliegia Kirschwasser; alcune varianti contengono frutta candita e noci. Viene cotto in una speciale pentola circolare, che all'inizio veniva fabbricata con ceramica smaltata. Adesso utilizzata per cucinare le torte Bundt. In genere lo si mangia a colazione o durante la pausa caffè.
Fu scelto come dolce che rappresentasse l'Austria al Café Europe, iniziativa della presidenza austriaca dell'Unione Europea per il giorno europeo 2006.


INGREDIENTI

  • 500 g farina
  • 250 ml latte tiepido
  • 120 g zucchero
  • 120 g burro
  • 2 tuorli d'uovo
  • 20 g di lievito fresco (circa 1 cubetto)
  • 1 pizzico di sale

  • 70 g uvetta
  • 70 g arancia candita a pezzetti 

- Al posto di uvetta e canditi si possono usare ciliegie candite, gocce di cioccolato, mandorle a filetti ecc.
- uno stampo da kugelhopf ben imburrato.

Il dolce fatto da Quantic
PROCEDIMENTO


Impastare bene farina, latte, zucchero, burro, tuorli d'uovo, sale e lievito; tutto deve essere a temperatura ambiente. l'impasto deve risultare elastico e ben legato (io uso l'impastatrice...).
mettere in una ciotola grande, coperto con pellicola, in luogo tiepido per almeno 1 ora (deve più che raddoppiare).
nel frattempo sciacquare bene l'uvetta e farla ammollare in acqua tiepida e rum.


Reimpastare delicatamente sulla spianatoia aggiungendo uvetta e canditi (stendere un po' la pasta, cospargere uvetta e canditi sopra, poi ripiegare e ripiegare su se stesso l'impasto finché sono ben distribuiti).
Raccogliere l'impasto a palla, fare un buco al centro con le dita e metterlo nello stampo; lasciar lievitare coperto da pellicola per un'ora, o comunque finché arriva al bordo dello stampo; nel frattempo preriscaldare il forno a 190°.
cuocere per 30-35' sul ripiano più basso del forno (cresce parecchio)
togliere dal forno, aspettare 15-20' prima di toglierlo dallo stampo, poi ribaltarlo e far raffreddare.
cospargere di zucchero a velo prima di servire.
le fette sono ottime anche tostate il giorno dopo!

1 commento:

  1. è buonissimo, l'avevo preparato anche io tempo fa, devo provare con le arance candite
    baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Recent Visitors